Claudiana - Landesfachhochschule für Gesundheitsberufe Terapia occupazionale - prospettive per oggi e per il futuro
italiano english fr
Terapia occupaz.: definizione/ descrizione
I fruitori
della terapia occupazionale

I principali campi di applicazione
Le competenze basilari del terapista
L'offerta in terapia occupazionale
Organizzazione
del progetto


» Introduzione

» Novità

» Downloads

» E-Mail

» Impressum

» Privacy



» A.I.T.O.
Associazione Italiana per Terapisti occupazionale

» DVE
Deutscher Verband der Ergotherapeuten e.V.

» Ergotherapie Austria
Bundesverband der ErgotherapeutInnen Österreichs

» EVS/ASE
ErgotherapeutInnen-Verband Schweiz Association Suisse des Ergoterapeutes Associazione Svizzera degli Ergoterapisti
Introduzione

In tutta l'area germanofona la terapia occupazionale si trova a dover affrontare sfide analoghe in ambito sanitario e in quello concernente la categoria professionale. I cambiamenti economici e strutturali del sistema sanitario e sociale sono chiaramente percettibili per i professionisti del settore. Risorse finanziarie sempre più scarse, la tendenza a spostare le prestazioni sanitarie in sede ambulatoriale, i mutamenti dell'assetto demografico con il conseguente invecchiamento della popolazione e quindi una presenza prolungata nel mondo del lavoro, l'incremento delle patologie croniche e dei flussi migratori pongono la società di fronte a nuove sfide. La promozione della salute e la prevenzione primaria acquistano un significato sempre maggiore anche in terapia occupazionale.

Fino ad oggi nei Paesi di lingua tedesca la terapia occupazionale focalizzava la sua attività negli ambiti del trattamento in fase acuta/riabilitazione, nella prevenzione secondaria e terziaria.

Tuttavia applicare questa disciplina anche nell'ambito della promozione della salute e della prevenzione primaria è vantaggioso sia per i fruitori che per il sistema socio sanitario. Da qui la necessità di espandere tutta la gamma dell'offerta relativa alla terapia occupazionale nei settori della promozione della salute e della prevenzione primaria ufficializzandola all'interno del sistema sociosanitario dell'area germanofona.

Nel 2004 le rappresentanze di categoria di Germania, Austria, Svizzera e Alto Adige hanno avviato una cooperazione volta ad esplorare il potenziale di sviluppo dell'offerta in materia di terapia occupazionale. Dalla collaborazione è nato un progetto di sviluppo per questa disciplina nell'area germanofona capace di dare una risposta professionale e orientata al futuro alle esigenze scaturite dal nuovo assetto e dalle nuove prospettive sociali.

Il progetto DACHS è partito nel dicembre 2005 col titolo "Terapia occupazionale 2010 - sviluppi in ambito professionale e formativo con particolare riferimento alla promozione della salute e alla prevenzione in considerazione del mercato del lavoro e dell'abilitazione all'esercizio della professione (employability)". Il progetto è stato finanziato dal Fondo Sociale Europeo (FSE), ente proponente era la Scuola Provinciale di Sanità Claudiana di Bolzano. "DACHS" è la sigla coniata dal nome dei Paesi che partecipano al progetto: Deutschland (Germania), Austria, Schweiz (Svizzera), Südtirol (Alto Adige).

La presente pubblicazione è il risultato di quanto elaborato nell'ambito del progetto ed offre una prospettiva attuale e orientata al futuro dell'offerta della terapia occupazionale nell'area germanofona illustrandone campi di applicazione, competenze, proposte attuali e future per gruppi di destinatari.

Obiettivo della pubblicazione è fornire un quadro delle potenzialità della terapia occupazionale a decisori del mondo politico e amministrativo, prestatori di servizi della sanità e del sociale, responsabili della formazione e appartenenti alla categoria. Il presente lavoro illustra altresì le prospettive per il futuro della terapia occupazionale in considerazione del suo ruolo di corresponsabile nell'applicazione della promozione della salute e della prevenzione primaria.

L'opuscolo rappresenta un primo risultato tangibile fra visione e concretizzazione di un'ampia offerta nell'ambito di questa disciplina.

Per allargare il dibattito sui futuri sviluppi del profilo professionale anche in altri Paesi interessati, la brochure è disponibile in italiano, tedesco e inglese.

Per essere in aderenza alle disposizioni legislative in materia, nella versione italiana il termine "ergoterapia" viene sostituito con "terapia occupazionale". Nel Canton Ticino si utilizza invece la definizione "ergoterapia".